Pedaling revolution

autore Jeff Mapes
editore Oregon State University Press
prezzo 19.95$

In un mondo in cui costo del petrolio, congestione del traffico e le minacce di un catastrofico cambiamento climatico sono in aumento, un movimento dal basso si sta ritagliando una nicchia per le biciclette nelle strade dei paesaggi urbani. In Pedaling Revolution, Jeff Mapes esplora la nascente cultura della bicicletta urbana che sta cambiando l’aspetto delle città degli Stati Uniti.
Ha pedalato con i ciclisti per le strade di New York, ha preso parte alla Critical Mass di San Francisco
e ha preso ispirazione dalla gente di Amsterdam che pedala tutti i giorni, il nirvana degli attivisti americani di biciclette. Mapes, giornalista politico d’esperienza e commuter di lungo corso, esplora la crescita del “fenomeno bicicletta” toccando aspetti ambientali, di sicurezza, di salute e l’utilizzo della bicicletta per i brevi viaspostamenti urbani.

Jeff Mapes

Il suo ricco cast di personaggi include Noah Budnick, giovane avvocato di biciclette a New York che è quasi morto in un incidente vicino al ponte di Brooklyn, e il membro del Congresso James Oberstar (D-MN), che ha iniziato a pedalare verso la cinquantina e ha contribuito all’elargizione di fondi pubblici a favore delle piste ciclabili (VERE piste ciclabili, non come quelle italiche). I capitoli riguardanti Chicago e Portland mostrano come il ciclismo sia diventato un atto politico trasversale, coinvolge dozzine di sottoculture, e fa notare come i ciclisti, con l’aiuto dei funzionari locali, si stiano riappropriando delle strade. Pedaling Revolution è una lettura essenziale per circa un milione di persone che vanno regolarmente in bicicletta al lavoro (commuting) o per commissioni, per i trasporti, per la  pianificazione urbana, la sostenibilità e la sanità pubblica. Siamo tutti interessati (o almeno dovremmo) a come gli attivisti delle bici urbane stanno creando il futuro delle città del ventunesimo secolo.