Graveleur: Michele Grazzini

Nome Michele
Cognome Grazzini
Professione magazziniere /meccanico

> Ciao Michele, che bici utilizzi?
bici utilizzata Planet x gravel assemblata da me.

> E invece… “LA” bici dei sogni?
Bici dei sogni Bombtrack Hook ext.

> Il tuo passato e presente in sella (esperienze e “carriera ciclistica”)
Ho 43 anni ed ho iniziato ad andare in bici 25 anni fa alternando mtb a ciclocross. Ho fatto gare fino a 6 anni fa quando per mancanza di stimoli ho deciso di smettere e da lì ho iniziato ad andare in giro con la bici da ciclocross facendo percorsi misti fino al giorno che su un sito americano ho letto un articolo che parlava di un certo modo di andare in bici che assomigliava molto al mio , lo chiamavano ultra cx poi cambiato in gravel. Decisi allora con altri amici di formare un gruppo chiamandolo Gravel Experience alternando uscite gravel a gare cicloturistiche di mtb che facevamo con bici da ciclocross tutto nella nostra regione, la toscana.

Adesso continuiamo a fare questo ed in piu’ organizziamo un evento nella nostra zona “La Pucciniana“.

Abbiamo una sede dove settimanalmente ci ritroviamo e fra una birra e l’altra parliamo di bici, guardiamo video ecc. il circolo dei gravellisti anonimi, dove tutti possono partecipare…

> Se ti dico GRAVEL, cosa significa per te?
il gravel per me è “il mio modo di intendere la bici” e uno stile di vita.

> Cosa ti piace e cosa NON ti piace di questo mondo (gravel) che in italia, seppur sia un fenomeno a livello embrionale, si sta rivelando in fortissima crescita.
Il Gravel come è adesso in Italia mi piace , spero che rimanga così dove lo spirito di aggregrazione e di libertà da agonismo prevalgono.