Graveleur: Daniele Cesconetto

Nome Daniele
Cognome Cesconetto
Professione operaio

> Ciao Daniele, che bici utilizzi?
La mia bici è una Genesis Fugio assemblata tra le mura di Robi Bike Belluno.

> E invece… “LA” tua bici dei sogni?
Proprio questa Genesis Fugio. Con il suo telaio in acciaio e un assetto “comodo” è la mia bici perfetta. Un mix tra robustezza, affidabilità e versatilità in qualsiasi tipo di terreno.

> Il tuo passate, presente e futuro in sella (esperienze, “carriera ciclistica” obiettivi futuri)
Il mio passato parla soprattutto di maratone e ultramaratone podistiche con esperienze in sella sulle strade delle gran fondo, delle randonee (il tutto sempre con spirito turistico) e alcuni viaggi come dal Belgio all’Italia con zainetto in spalla 🙂
Il prox obiettivo sarà portare a termine la GraveBL il prox 16 giugno. 210 km tra la ValBelluna e L’Alpago.

> Se ti dico GRAVEL, cosa significa per te?
Per me Gravel significa Viaggio e Natura … sempre con le lettere maiuscole.


> Cosa ti piace e cosa NON ti piace di questo mondo (gravel) che in italia, seppur sia un fenomeno a livello embrionale, si sta rivelando in fortissima crescita?

Una cosa che mi dispiacerebbe: che lo spirito originario andasse un po’ alla volta dimenticato e prendesse il sopravvento l’agonismo anche in questo ambiente

e che la media oraria diventi più importante di un tramonto in una sera di primavera.

> Se hai altro da aggiungere, vai pure a ruota libera
Sarà che ho la fortuna di abitare in Alpago (Belluno) tra le montagne più belle del mondo ma ragazzi, come disse Paolo Mutton quel giorno alla partenza della Maratona Dles Dolomites, “alzate lo sguardo al cielo e godetevi il paesaggio” !!!

Lascia un commento